NEW! Per tutti i nostri lettori un'offerta imperdibile: FUTSCOUT ad un prezzo incredibile. Scopri di più

AllenamentoPreparazione atleticaPreparazione precampionato

Test fisici precampionato: conoscere i propri giocatori per programmare al meglio la stagione

1 Mins read

Pratica ormai consolidatissima nel calcio a 11 e un pò meno nel calcio a 5 (soprattutto nelle categorie giovanili e nei campionati regionali) i test fisici precampionato risultano importantissimi soprattutto per quegli allenatori che iniziano la propria attività in una nuova società o hanno a a che fare con un gruppo completamente rinnovato.

Avere una fotografia della propria rosa prima dell’inizio della preparazione permette di organizzare al meglio la programmazione dal punto di vista della preparazione fisica e quella tecnico tattica.

Idealmente l’allenatore dovrebbe come prima cosa compilare una scheda per ciascun giocatore con:

  • Nome e Cognome dell’atleta
  • Posizione
  • Provenienza (se da altra società o da altra categoria)
  • Caratteristiche fisiche (peso, altezza, perimetro addominale)
  • Punti forti
  • Punti deboli

A questo punto l’ideale sarebbe organizzare una due giorni di test fisici comprendenti:

  • 1000 metri piani
  • 10×5 metri
  • addominali in 30 secondi
  • test di Ruffier-Dickson
  • Yo-Yo test
  • balzi verticali verso il basso partendo da panche con immediato rimbalzo verso l’alto (es. pliometrico)
  • 40 metri piani

Ripetendo nell’arco della stagione i singoli test ed aggiornando i risultati nelle schede degli atleti si riuscirà certamente ad avere un’idea molto precisa dello stato dell’atleta singolo e della squadra nel suo complesso e permetterà di fare dei lavori atletici mirati per singoli/gruppi di atleti per coprire eventuali mancanze.

E voi fate test fisici alle vostre squadre? Se sì quali?

Related posts
AllenamentoPreparazione atleticaTecnica individuale

Allenarsi a casa ai tempi del Coronavirus - Covid 19

1 Mins read
Il periodo di quarantena dovuto al Coronavirus ed il conseguente blocco di tutta l’attività agonistica sia dei settori giovanili che delle prime squadre ha per la prima volta portato allo scoperto un problema che mai si era dovuto affrontare: gli allenamenti a distanza. Condividi:CondivisioneE-mailStampaFacebookTwitterPinterest
MetodologiaPreparazione atletica

Uno studio sul futsal

5 Mins read
Il calcio a 5 è uno sport con in forte crescita e con un numero di tesserati importanti in alcune nazioni come la Spagna, il Brasile e molti altri. Nonostante ciò, gli studi scientifici sul campo sono ancora pochi. Condividi:CondivisioneE-mailStampaFacebookTwitterPinterest
AllenamentoTattica

L'intermedio ed il 2-1-1: un esercizio pratico per migliorarne l'applicazione

1 Mins read
Il giocatore intermedio, nel calcio a 5, è quello che ha il compito di raccordare il reparto arretrato con quello offensivo. Ecco un esercizio utile per chi applica una modalità difensiva come il 2-1-1, che prevede l’utilizzo dell’intermedio, che migliori l’interpretazione di questa tattica da parte della squadra. Condividi:CondivisioneE-mailStampaFacebookTwitterPinterest

Tieniti informato sulle ultime novità di DNA Futsal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.