NEW! Per tutti i nostri lettori un'offerta imperdibile: FUTSCOUT ad un prezzo incredibile. Scopri di più

MetodologiaPreparazione atletica

Uno studio sul futsal

5 Mins read
  • Il calcio a 5 è uno sport con in forte crescita e con un numero di tesserati importanti in alcune nazioni come la Spagna, il Brasile e molti altri. Nonostante ciò, gli studi scientifici sul campo sono ancora pochi.

Il calcio a 5 è uno sport con in forte crescita e con un numero di tesserati importanti in alcune nazioni come la Spagna, il Brasile e molti altri. Nonostante ciò, gli studi scientifici sul campo sono ancora pochi.

Il futsal è uno sport collettivo, di collaborazione e di opposizione e richiede diversi tipi di sforzi (aerobici e anaerobici) e richiede inoltre una sollecitazione muscolare generale dinamica elevata e una sollecitazione statica bassa/moderata.

preparazione fisica futsal

Questa modalità sportiva si identifica con uno sforzo intervallato ed intermittente. Ciò significa che durante una partita i fabbisogni energetici si basano su una serie di sforzi massimali e sotto massimali effettuati in modo intermittente con pause passive e attive di recupero a minore intensità .

Tutti questi sforzi non consentono mai un completo recupero, essendo una successione di processi aerobico-anaerobici.

Dunque il futsal è uno sport caratterizzato da una successione di movimenti a velocità molto alta o massima in spazi molto piccoli (5 o 10 metri), con continui cambi di direzione, accompagnati da fasi di tensione muscolare statica ma concatenate a fasi di corse a bassa, media e massima intensità con pause incomplete e / o attive.
La maggior parte dell’energia fornita per il totale di una partita futsal viene prodotta attraverso processi aerobici utilizzando glicogeno muscolare e epatico. Questa fonte di energia è ottenuta attraverso i carboidrati e svolge un ruolo molto importante nel raggiungere un ritmo elevato durante la competizione, ma può essere esaurita rapidamente.

Metabolismo aerobico nel futsal

La maggior parte dell’energia utilizzata durante una partita futsal viene prodotta attraverso processi aerobici. Questa fonte di energia è ottenuta attraverso i carboidrati e svolge un ruolo molto importante nel raggiungere un ritmo elevato durante la competizione, ma può essere esaurita rapidamente.

Man mano che il gioco avanza, la glicogenolisi anaerobica aiuterà ulteriormente la produzione di energia fino a quando il glicogeno intramuscolare si esaurisce. Le riserve di glicogeno nel corpo sono dunque piuttosto scarse ed il suo esaurimento è accompagnato da una diminuzione del ritmo di gioco.

Il completo recupero di un giocatore di futsal può richiedere fino a due giorni (48 ore)

Per questo motivo è fondamentale riempire le riserve di glicogeno prima di una partita con una dieta corretta e ritardare il più possibile l’esaurimento durante il gioco. A questo punto, il contributo dei carboidrati è vitale.

Metabolismo anaerobico nel futsal

Durante la competizione, le azioni esplosive vengono sempre utilizzate con accelerazioni, decelerazioni, dribbling, colpi, cambi di direzione, ecc. Durante tutte queste azioni, viene utilizzato il metabolismo anaerobico lattacido (potenza).

Personalmente, considero questo metabolismo come il più importante in una partita futsal, dal momento che la maggior parte delle azioni determinanti che di solito decidono le partite avvengono in sforzi di breve durata e effettuati alla massima velocità possibile. Per questo motivo, quei giocatori che saranno in grado di fare più sforzi senza diminuire le loro prestazioni sul campo avranno più possibilità di essere decisivi durante la partita.

Possiamo raggruppare i parametri che indicano l’attività del giocatore futsal in due tipi: interno ed esterno.

Indicatori Esterni

Distanza totale percorsa in una partita di calcio a 5

In uno studio condotto su giocatori venezuelani da Andrín García, G. possiamo osservare come un giocatore di calcio indoor corre in una partita media di 3350 metri, stabilendo la distanza massima a 3425 metri. Ma questo, proprio così, non ci dice molto.

In questo studio, possiamo vedere che, per ogni minuto di gioco, il giocatore guida la palla per 3”, scatta per 2 ‘, si muove in una corsa veloce per 7”, mantiene una corsa regolare per 11 ‘, cammina per 15 ‘ e i restanti 20” il giocatore rimane in piedi fermo. La distanza media percorsa dal giocatore al minuto è di 84 metri.

Inoltre, nel su menzionato studio, scopriamo che durante una partita vengono effettuate una media di 160 azioni di gioco di 15”, in cui il giocatore sarebbe 6” fermo in piedi, 3,7” camminando, 2,7 ”facendo jogging, 1,7” di corsa veloce e 1,4 ” sprint e in contatto con la palla.

Questa è ovviamente una media presa dal gioco, che ci avvicina globalmente a ciò che accade durante il gioco. Ovviamente, ogni periodo di gioco ha le sue caratteristiche per quanto riguarda la quantità e la qualità degli sforzi.

Tabla 1. Intensidad y duración de los desplazamientos
Tabella 1. Intensità e durata dello spostamento

Il futsal è uno sport caratterizzato da azioni ripetute a bassa domanda metabolica seguite da azioni esplosive. Accelerazioni e decelerazioni con cambi di direzione costanti, il che implica una forte domanda neuromuscolare.

Tabella 2. Tempo totale e netto durante una partita
Tabella 2. Tempo totale e netto durante una partita
Tabella 3. Frequenza degli intervalli di gioco in base alla loro durata.
Tabella 3. Frequenza degli intervalli di gioco in base alla loro durata.

Come curiosità, Barbero, J.C. nel suo studio ci mostra la durata delle diverse situazioni che causano pause nel corso del gioco:

Tabella 5. Percentuali dei tipi di interruzioni nel gioco
Tabella 5. Percentuali dei tipi di interruzioni nel gioco

Indicatori Interni

La frequenza cardiaca

In un altro studio viene valutata la frequenza cardiaca durante una partita che riportiamo nella tabella qui sotto:

  • FC media durante una partita di futsal: 150-165 ppm
  • FC massimo in una partita di futsal: 184-198 ppm
  • FC minimo in una partita di futsal: 128-132 ppm

Questi dati, quindi, presi fuori dal contesto, ci forniscono informazioni valide? Osservando la frequenza cardiaca media durante una partita di calcio a 5, potremmo interpretare erroneamente i dati, stimando che si tratta di uno sport in cui è preferibilmente richiesto il percorso aerobico.

Ma la realtà è che il futsal è uno sport in cui la frequenza cardiaca varia costantemente, aumentando e diminuendo i suoi valori, a causa delle caratteristiche dello sport, in cui le azioni esplosive, seguite da azioni, si verificano continuamente. minore intensità e micro o macro pause intermedie.

Il consumo di ossigeno nel Futsal

Tabella 6. Autori e studi di misurazione VO2max in diversi atleti.
Tabella 6. Autori e studi di misurazione VO2max in diversi atleti.

Tomlin e Wenger (2002) hanno trovato una relazione tra il massimo consumo di ossigeno e un aumento del contributo aerobico durante il recupero tra una serie di sforzi massimi, nonché una maggiore capacità di resistere alla fatica durante un intenso esercizio intermittente.

Altri studi hanno suggerito che la capacità aerobica non è un indicatore significativo delle prestazioni per i giocatori di sport di squadra (Fox, 1990; Gillam, 1985), né è un fattore limitante nel futsal (Riveiro, 2000). Tuttavia, potrebbe svolgere un ruolo importante nei processi di recupero durante ripetuti esercizi ad alta intensità che sono così caratteristici degli sport di squadra (Hoffman, 1996).

Al contrario, lo studio di Barbero Alverez, J.C et al., rivela che la relazione tra capacità aerobica e recupero dopo un intenso esercizio intermittente sembra avere alcune limitazioni, supportata da altri autori.

L’acido lattico nel futsal

Le caratteristiche di questo sport causano il presentarsi di valori diversi di lattato nel sangue nel corso di una partita, a seconda di quando viene effettuata la misurazione.Gli studi condotti con giocatori di pallamano nella lega italiana nel 1996 hanno trovato valori tra 4 e 10 mMol.

Álvarez Medina sottolinea che il giocatore futsal deve sviluppare il metabolismo lattico anaerobico e avere una buona tolleranza agli alti livelli medi di acido lattico. In molti casi, la successione di situazioni di gioco che richiedono alta velocità richiede l’allenamento di questo percorso energetico.

Gli studi condotti con i membri della squadra nazionale di futsal in preparazione ai campionati mondiali guatemaltechi, hanno determinato soglie anabolizzanti tra l’84-92% di VO2max. e tra l’88-92% di FCmax.

Infine, e per dare la dimensione reale a ciò che è stato discusso finora, dobbiamo menzionare che questi indicatori sviluppati, sia interni che esterni, possono essere influenzati da alcuni aspetti come:

  • Livello della competizione
  • Livello giocatori
  • Condizioni del singolo giocatore
  • Gli avversari
  • Approccio di squadra
  • Misure del campo

Conclusioni sul futsal

È importante sapere che in questo sport in particolare, i diversi modi di ottenere energia sono usati alternativamente, ma è vero che ha una componente anaerobica molto alta e richiede un adattamento cardiovascolare tra l’85% e il 90% e come sostengono Álvaro Medina e collaboratori, poiché in quasi tutti i giochi il giocatore raggiunge la sua frequenza cardiaca massima.

Per un giocatore di futsal è importante tollerare sforzi intermittenti ad alta intensità per i quali è ideale avere un elevato volume massimo di ossigeno (VO2max) al fine di fornire buone prestazioni in ciascuna delle partite e in particolare in queste azioni esplosive che di solito decidono gli incontri.

Traduzione dell’articolo originale “Futsal sala estudio

Related posts
AllenamentoPreparazione atleticaTecnica individuale

Allenarsi a casa ai tempi del Coronavirus - Covid 19

1 Mins read
Il periodo di quarantena dovuto al Coronavirus ed il conseguente blocco di tutta l’attività agonistica sia dei settori giovanili che delle prime squadre ha per la prima volta portato allo scoperto un problema che mai si era dovuto affrontare: gli allenamenti a distanza. Condividi:CondivisioneE-mailStampaFacebookTwitterPinterest
Metodologia

Il riscaldamento del Portiere nel calcio a 5 - futsal

5 Mins read
Nello sport viene definito riscaldamento o attivazione, in lingua inglese warm-up, la pratica eseguita prima della prestazione fisica-sportiva (allenamento o gara) per… Condividi:CondivisioneE-mailStampaFacebookTwitterPinterest
Preparazione atleticaPreparazione precampionato

Futsal Strenght & Conditioning - Il caso del Futsal Club Alumnus di Zagabria

1 Mins read
Voglio condividere con voi questa interessante presentazione di Alan Sinovčić, preparatore atletico che nella stagione 2013/2014 si è occupato della preparazione fisica… Condividi:CondivisioneE-mailStampaFacebookTwitterPinterest

Tieniti informato sulle ultime novità di DNA Futsal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Metodologia

Il riscaldamento del Portiere nel calcio a 5 - futsal